Milano-Cortina, firmato protocollo d’intesa tra Fondazione e Confindustria Servizi — ABACUS ARTE

Sottoscritto un protocollo per favorire la collaborazione tra le due realtà e promuovere le opportunità derivanti dal programma di marketing delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi del 2026.
La Fondazione Milano Cortina 2026 e Confindustria Servizi insieme per far leva sulle opportunità industriali dell’appuntamento olimpico. Nella giornata del 28 marzo infatti è stata siglato un memorandum of understanding «con lo scopo di favorire la collaborazione tra le due realtà e promuovere le opportunità derivanti dal programma di marketing delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi del 2026». Nel frattempo la Provincia di Trento è pronta ad investire fino a 45 milioni per Ice Rink a Baselga di Pinè.

Il memorandum
Il Protocollo d’Intesa è stato firmato nella sede del Comitato Organizzatore di Milano Cortina 2026 presso la Torre Allianz di Milano, dal ceo della Fondazione, Vincenzo Novari, e dal vicepresidente di Confindustria e ad di Confindustria Servizi, Alberto Marenghi. «È un momento importante – hanno spiegato le due organizzazioni con una nota – che evidenzia, ancora una volta, la centralità del sistema delle aziende private nella ’road to the games’ e il ruolo strategico rivestito da Confindustria che ha deciso di scendere in campo, al fianco della Fondazione, con l’obiettivo di incentivare la partecipazione delle imprese perché i grandi eventi, come i Giochi di Milano Cortina 2026, rappresentano un importante volano per l’attrattività del nostro Paese».
«I Giochi invernali del 2026 – ha sottolineato Novari – coinvolgono tutta l’Italia e offrono agli imprenditori grandi opportunità: l’esperienza di Milano Cortina 2026 rappresenta infatti un’occasione unica di crescita e di sviluppo per l’intero Paese. Ed è proprio in quest’ottica che il ruolo e la collaborazione con il sistema privato delle imprese diventano centrali per poter affrontare questa fantastica sfida».
«Per Confindustria è essenziale la sinergia di obiettivi tra pubblico e privato per la riuscita dei grandi eventi. Le Olimpiadi – ha spiegato invece Marenghi – ci proiettano in uno scenario internazionale e rappresentano un’occasione imperdibile per l’Italia. Il nostro sistema imprenditoriale, con la capacità progettuale, creativa e innovativa, è pronto a cogliere le opportunità che Milano Cortina 2026 offre per accrescere reputazione, attrattività e credibilità del nostro Paese, fattori rilevanti per il successo del tessuto economico e produttivo. Una grande vetrina per il Made in Italy».