Al via la stagione dell’Orchestra Filarmonica della Scala

A Torino nuova tappa dei concerti delle Dimore del Quartetto

Al via la quarantesima stagione dell’Orchestra Filarmonica della Scala. «Se lo hanno fatto i Wiener, perché non dovreste farcela anche voi?» Con queste parole Claudio Abbado, a cena con i musicisti, accese l’idea della Filarmonica, un’orchestra che desse ai suoi musicisti, dipendenti dal Teatro, una propria autonomia e responsabilità artistica e organizzativa. A Torino nuova tappa dei concerti delle Dimore del Quartetto, che si contraddistingue e trova forza nella propria capacità di fare rete con attori locali, nazionali ed internazionali, generando valore condiviso.

Il 24 alla Scala al via la 40a Stagione dell’Orchestra Filarmonica della Scala, con il suo direttore Riccardo Chailly, e un programma che accosta la musica di Igor Stravinskij – le due Suite per piccola orchestra e quella del 1919 dall’Uccello di fuoco – alla Sinfonia n. 5 di Caikovskij. Apre il concerto Toccata, di Giorgio Battistelli. Il 23 anteprima gratuita, dedicata alla Città e agli oltre quaranta enti del terzo settore che in più di dieci anni hanno beneficiato delle prove aperte della Filarmonica.

Il 28 al Teatro Verdi ascoltiamo l’Orchestra di Padova e del Veneto con il direttore Yaniv Dur e la violoncellista Natalie Clein, nel Concerto n.1 di Camille Saint-Saëns per violoncello e orchestra; assieme alla Sinfonia n. 2 di Schubert e l’Ouverture Le Ebridi, di Mendelssohn. La Stagione prosegue fino al 9 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *